Principali dubbi nel momento in cui vuoi aprire un franchising

Lanciarsi nel mondo imprenditoriale non è facile. È una grande avventura dato che è necessario molto tempo, denaro e sforzo. Molte ore di dedizione che terminano dando i frutti durante il percorso – sia per il locale che per il brand – non è un percorso senza contrattempi. E la difficoltà nel raggiungere l’obiettivo è spesso una delle principali preoccupazioni quando si apre un franchising.

I dubbi e le incertezze ci sono sempre per tutti. I dubbi muovono il nostro mondo e ci assalgono giorno per giorno anche per le piccole decisioni della quotidianità che possono spingerci ad intraprendere una strada piuttosto che un’altra. Come non avere dubbi nel momento in cui ci si lancia sul mondo imprenditoriale?

In questo articolo vogliamo aiutarti a risolvere questi piccoli dubbi iniziali che hanno tutti gli imprenditori, affinché aprire un ristorante in franchising di Restalia si converta in un percorso di successo.

E’ meglio aprire un franchising rispetto ad un’attività business da zero?
Sì, Quando un imprenditore intende aprire un proprio locale, il suo principale obiettivo è quello di posizionarlo e fidelizzarlo con il maggior numero di clienti possibili. Farlo con un franchising di successo – come è Restalia – ha sempre un punto a favore, il posizionamento e il riconoscimento del marchio sono aspetti impliciti fin dal principio.

Sarà il franchisee una specie di “capo in incognito”?
No. Un franchising è un tipo di locale che si basa su una relazione tanto giuridica quanto commerciale tra il proprietario di un marchio (il franchisor) e l’imprenditore che chiede di farne uso (il franchisee). Questa relazione è regolata dalla firma del contratto di franchising, che è un documento che regola le relazioni future tra le parti. In questo contratto avrete tutto. Se non siete d’accordo con qualcuna di queste clausole, potete negoziarle e nel peggiore dei casi, fare una marcia indietro se pensate che non rispetti ciò che è stato pattuito.

Saprò seguire le direttive del franchisee per prendere le redini del locale?
Si, l’appoggio di Restalia ai suoi franchisee è assoluto. Dal momento in cui deciderai di affiliarti a lui, ti trasmetterà i principali valori della sua essenza: il suo “know How”.
Ciò si traduce in un trasferimento di valore e conoscenze non quantificabile, in modo da ottenere un business di successo in ognuna delle sue tre insegne di successo, 100 Montaditos Cerveceria La Surena e The Good Burger (TGB).

L’attività in franchising è monotona e soggetta a pochi cambiamenti?
No. La formazione è continua ed essenziale. Tutto cambia ed è molto importante non smettere mai di imparare e conoscere e bisogna adattarsi ai cambiamenti nel miglior modo possibile. E’ compito di Restalia sostenere l’affiliato in questo senso.
Investire in un franchising mi assicura il successo come imprenditore?
Sì. I franchising sono aziende il cui successo è già testato, provato e quindi assicurato. Se si sceglie di far parte del successo che viene dalla mano di un grande marchio come Restalia, puoi giocare in una posizione dominante rispetto ai tuoi principali concorrenti. Inoltre, con Restalia avrai aiuti sulla posizione del locale, attraverso studi di mercato adeguati, al fine di comprendere meglio il target di riferimento di ogni zona e le possibilità di successo per il tuo business.

Queste sono solo alcune delle principali preoccupazioni quando si tratta di aprire un franchising, ma speriamo che possano aiutarvi a fare la scelta giusta. Restalia è sempre una garanzia di successo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − quindici =